domenica 26 marzo 2017

elpais.com.uy
(Pablo Melgar) En pocos días se cumplirán 30 años de la primera visita del papa Juan Pablo II a Uruguay. Fueron apenas dos jornadas, 31 de marzo y 1 de abril de 1987, pero para la Iglesia Católica uruguaya aquel momento fue clave. Cuatro obispos, entre ellos el cardenal Daniel Sturla, que en aquel entonces estaba dando sus primeros pasos en el sacerdocio, contaron sus vivencias a El País.

La Croix
(Nicolas Senèze) Milan a beau être la capitale économique et financière de l’Italie, l’opulente cité lombarde a aussi été frappée par la crise qui, dans toute la péninsule, a vu le nombre de pauvres exploser : + 155 % en 10 ans. C’est donc d’abord vers les pauvres et les laissés pour compte que le pape François s’est tourné samedi 25 mars pour son voyage dans la cité lombarde par les périphéries de laquelle il avait voulu entrer, en commençant par le quartier oublié et délaissé des « Case bianche » où l’attendait une foule en liesse. (...)
Mons. Suetta al Tg2000 commenta la decisione del Comune di Ventimiglia di denunciare 3 cittadini francesi per aver dato cibo ai migranti senza autorizzazione - “Un minimo di tolleranza, un minimo di lettura corretta dei fatti e anche un concreto stimolo a rivedere il dettato della norma”. Lo ha chiesto il Vescovo di Ventimiglia-San Remo, mons. Antonio Suetta, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, commentando la decisione del Comune di Ventimiglia di denunciare 3 cittadini francesi per aver dato cibo ad alcuni migranti senza autorizzazione.
Cadena SER
Los tres obispos vascos, Mario Iceta, Juan Carlos Elizalde y José Ignacio Munilla, participaron ayer por primera vez de forma conjunta en un acto público. Durante la mañana del sábado hicieron un repaso a temas de actualidad religiosa en una conferencia ofrecida en las Jornadas de Católicos y Vida Pública. En sus intervenciones hablaron de asuntos como el aborto, la transexualidad, la familia, las vocaciones religiosas, la ideología de género o la crisis de los refugiados. Los prelados no se refirieron directamente al desarme de ETA (...)
Repubblica.it
(Antonio Fraschilla) Dopo i messaggi sui muri a Locri, un altro episodio nel quartiere Noce del capoluogo. Scritte anche contro il prefetto ucciso da Cosa Nostra: "Dalla Chiesa assassino". Il Comune interviene per ripulire il muretto: "Ma già qualche cittadino le aveva cancellate". Era accaduto la scorsa settimana a Locri, alla vigilia della manifestazione nazionale contro la mafia. E stamani altre scritte sono comparse a Palermo. Nel mirino sempre il presidente dell'associazione Libera, don Luigi Ciotti. Sul muro della villetta (...)
il Regno
La gioia dell’amore che si vive nelle famiglie è anche la gioia della Chiesa. Invito a una pastorale matrimoniale e familiare rinnovata: è il titolo del documento approvato dal Consiglio permanente della Conferenza episcopale tedesca il 23 gennaio e pubblicato il 1° febbraio, per offrire indicazioni sulle «fragilità» del matrimonio secondo la linea dell’esortazione apostolica Amoris laetitia: accompagnare, discernere, integrare. Se «l’indissolubilità del matrimonio è parte essenziale della fede della Chiesa», (...)
Reuters
(Crispian Balmer) Pope Francis told Europe's leaders on Friday the continent faced a "vacuum of values" as they marked the EU's 60th birthday, condemning anti-immigrant populism and extremism that he said posed a mortal threat to the bloc. Prime ministers and presidents from 27 EU member states have descended on Italy to mark the 1957 founding Treaty of Rome, receiving a papal blessing on the eve of the anniversary. However, celebrations have (...)
lavanguardia.com
(Eusebio Val) El arzobispo Paul Richard Gallagher es desde noviembre del 2014 el secretario vaticano para las Relaciones con los Estados, equivalente a ministro de Asuntos Exteriores. Recibe a La Vanguardia el día después del último ataque terrorista en Londres. Para llegar a la tercera planta del Palacio Apostólico, decorada con bellos mapas de finales del siglo XVI, hay que superar diversos controles de la Guardia Suiza y de la Gendarmería Vaticana. Monseñor Gallagher habla con la prudencia de la sabia y experimentada diplomacia pontificia, pero mantiene la concreción anglosajona, sin contaminarse de los barroquismos italianos. (...)
Vaticano
Francesco, Benedetto e il rischio della fede ideologica
Vatican Insider
(Andrea Tornielli) Le parole del Papa nel dialogo con i preti: «Le sfide ci salvano da un pensiero chiuso e ci aiutano ad aprirci al mistero rivelato». Quelle parole di Joseph Ratzinger  -- Tra i tanti spunti offerti dalla giornata milanese di Papa Francesco, segnata da un'accoglienza popolare veramente significativa, ce n'è uno che, oltre a mostrare una sintonia di sguardo con il predecessore, (...)
Italia
La lezione di Francesco alla capitale morale
Eco di Bergamo
(Alberto Bobbio) La lezione di Milano sta tutta in una riga: «Non abbiate paura di abbracciare i confini». Ma sbaglia chi crede sia solo un’indicazione di metodo e uno strumento per allargare il perimetro della Chiesa in un tempo di dimissioni anche dei cristiani. Francesco con quella riga, che in realtà racchiude tutto il senso del Pontificato, ha posto ieri di nuovo la questione di Dio. Anzi l’ha riaperta come fa praticamente ogni giorno. Abbracciare i confini è la chiave del cristianesimo e non la misura della sua costruzione secondo teoria e prassi. Abbracciare i confini è la capacità di leggere in profondità gli eventi della storia e stare vicino ad una umanità fragile, spesso disperata e tradita da falsi messianismi, che qualcuno intende virtuosi solo perché efficienti in punta di denaro o di diritto, ma che in realtà lasciano una scia drammatica di scarti. (...)
Hispan TV
Un retrato del profeta Jesús está representado en la cancha después de una coreografía realizada por el papa Francisco en el estadio San Siro, 25 de marzo de 2017. Esto durante un encuentro del papa Francisco en un estadio lleno de jóvenes como parte de una visita de un día en Milán, la capital financiera e industrial de Italia. El Pontífice argentino en su multitudinaria misa defendió la cultura "multiétnica". (...)
Vaticano
Nuovo tweet del Papa: "La Quaresima è il momento favorevole per intensificare la vita dello spirito attraverso il digiuno, la preghiera e l’elemosina." (26 marzo 2017)
Twitter

Spagnolo
Inglese
Italiano 
Portoghese
Polacco
Latino
Francese 
Tedesco
Arabo
Germania
Guarire le memorie sulla Riforma. Dichiarazione comune per il 2017
il Regno
Conferenza episcopale tedesca; Chiesa evangelica in Germania - «Guardando alla storia si vede quanta sofferenza e quante ferite i cristiani si siano reciprocamente inferti. Questo ci colpisce e ci riempie di vergogna. Guardare al passato può però anche essere utile se lo facciamo con riconoscenza per il legame che oggi ci unisce e nella prospettiva della riconciliazione». Con la dichiarazione Guarire le memorie, testimoniare Gesù Cristo. Una parola comune per il 2017, pubblicata il 16 settembre 2016, la Conferenza episcopale tedesca (i vescovi cattolici) e la Chiesa evangelica in Germania (i vescovi luterani) hanno voluto porre «una prima pietra miliare» sulla strada della riconciliazione delle memorie (...)
Uruguay
A tres décadas de la visita papal. En 1987 el papa Juan Pablo II recibió el calor popular en momentos difíciles para el país
elpais.com.uy
(Pablo Melgar) En pocos días se cumplirán 30 años de la primera visita del papa Juan Pablo II a Uruguay. Fueron apenas dos jornadas, 31 de marzo y 1 de abril de 1987, pero para la Iglesia Católica uruguaya aquel momento fue clave. Cuatro obispos, entre ellos el cardenal Daniel Sturla, que en aquel entonces estaba dando sus primeros pasos en el sacerdocio, contaron sus vivencias a El País. (...)
Vatican Insider
(Cristiana Uguccioni) Storie di convivenza tra cristiani e islamici. I programmi e le collaborazioni dell’emittente radiofonica più nota del Paese africano dove la coesione sociale è progetto comune. In tutto il paese la chiamano «la voce della pace». Vi lavorano – fianco a fianco – cattolici e musulmani, impegnati a preparare programmi che hanno nella cura e nella dedizione all’umano il loro tratto comune. (...)
India
Les nationalistes hindous prennent la tête de Goa, un Etat à l’importante minorité catholique
Eglises d'Asie
Dans l’Etat côtier de Goa, au sud-ouest de l’Inde, le parti des nationalistes hindous du Premier ministre Narendra Modi a réussi l’exploit d’arracher une victoire électorale sans avoir remporté le vote populaire. Au jeu des coalitions et des alliances, la majorité a ainsi basculé du côté du parti au pouvoir  (...)
Honduras
Entrevista a monseñor Héctor David García, Secretario General del episcopado de Honduras
Ecclesia digital
Honduras un pueblo azotado por la pobreza, afirma monseñor Héctor David García, Secretario General del episcopado -- En el marco de la reunión del Consejo Episcopal Latinoamerico (CELAM) con los Secretarios Generales de la Conferencias de los episcopados del continente latinoamericano y caribeño, hablamos con monseñor Héctor David García Osorio, Obispo de la diócesis de Yoro en Honduras y Secretario General de la Conferencia Episcopal de este país. (...)
Timor Orinetale
A Timor Est la fede è il seme di una nuova civiltà

Vatican Insider
(Paolo Affatato) Le figure di quattro sacerdoti martiri ispirano la popolazione a maggioranza cattolica nella giovane repubblica asiatica, che ha appena eletto il nuovo presidente. Tarcisius Dewanto, gesuita, Hilario Madeira e Francisco Soares, nativi di Timor, erano tre preti che svolgevano servizio pastorale nella chiesa cattolica di Suai, cittadina di Timor Est. Furono uccisi il 6 settembre 1999 e oggi, in loro memoria, la comunità dei battezzati di Timor Est (...)
Vaticano
Quando il “Papa comunista” era Montini
Vatican Insider
(Gianni Valente) Warmed-up Marxism, «Marxismo riscaldato»: così il Wall Street Journal descrisse la Populorum progressio, l’enciclica sullo sviluppo di Paolo VI, pubblicata esattamente 50 anni fa. Che citando San Tommaso e Sant’Ambrogio, parlava anche di espropri e di lotta armata (...)
Italia
Francesco nella Milano dei potenti ha scelto di abbracciare solo gli ultimi
Tiscali
(Carlo Di Cicco) La Chiesa ambrosiana non è una chiesa a parte - ha detto il Papa - ma una componente del più grande popolo di Dio. Indirettamente questa prospettiva ha evocato, senza nominarlo l’insegnamento del cardinale Martini, l’altro gesuita che aveva seminato a Milano Vangelo e concilio (...)
Vatican Insider
(Giacomo Galeazzi) All’Angelus Francesco esorta a «non giudicare senza misericordia e condannare senza appello». E ricorda i beati martiri della guerra civile spagnola. «Che cosa significa camminare nella luce?», chiede Francesco ai fedeli nell’Angelus della quarta domenica di Quaresima introducendo la preghiera mariana. E in una piazza San Pietro gremita, spiega che «camminare nella luce significa innanzitutto abbandonare le luci false: la luce fredda e fatua del pregiudizio contro gli altri». Infatti, aggiunge il Papa, «il pregiudizio distorce la realtà e ci carica di avversione contro coloro che giudichiamo senza misericordia e condanniamo senza appello». (...)
Italia
Patto nazionale per un islam italiano
il Regno
Il 1° febbraio è stato firmato a Roma presso il Ministero dell’interno un Patto nazionale per un islam italiano, espressione di una comunità aperta, integrata e aderente ai valori e principi dell’ordinamento statale, recepito dal Ministero dell’interno. Il documento è firmato dal ministro dell’Interno Marco Minniti e dai responsabili di nove associazioni musulmane che fanno parte del «Tavolo di confronto con i rappresentanti delle maggiori comunità e associazioni islamiche presenti nel paese» (cf. qui a p. 130). È stato redatto con la collaborazione del Consiglio per le relazioni con l’islam italiano, (...)
Zenit
(Anita Bourdin) Le pape François invite les personnes consacrées à un acte de confiance dans le fait que le Christ «conduit l’histoire». Le pape leur recommande de ne pas chercher le nombre, mais d’être levain et sel dans la pâte. Et surtout de combattre la «résignation». Après avoir rendu visite à des familles d’un quartier populaire de Milan, le pape François est arrivé à la cathédrale, le «Duomo»,  accompagné de l’archevêque, le cardinal Angelo Scola, samedi, 25 mars 2017. Il est tout d’abord allé se recueillir (...)
Agência Ecclesia
O Papa disse hoje no Vaticano que é preciso abandonar “preconceitos” sobre os outros e evitar julgamentos “sem misericórdia”. Francisco falava perante os peregrinos reunidos na Praça de São Pedro, para a recitação da oração do ângelus, um dia depois de ter realizado uma viagem à Arquidiocese de Milão, onde almoçou com reclusos, numa prisão da cidade. “Caminhar na luz significa, sobretudo, abandonar as luzes falsas: a luz fria e fátua do preconceito contra os outros, porque o preconceito distorce a realidade e carrega-nos (...)
La Nación
Un millón de fieles se concentraron en los jardines de la Villa Real de Monza para participar de una misa oficiada por el Papa. Un millón de fieles se concentraron hoy en los jardines de la Villa Real de Monza, cerca de la ciudad italiana de Milán, para participar de una masiva misa oficiada por el papa Francisco, por lo que el pontífice fue descrito en la prensa local como un verdadero "rockstar". Luego, cerró la jornada con una entrada triunfante en su papamóvil al Estadio San Siro de Milán, con una capacidad de 80.000 personas, repleto de jóvenes creyentes y sus familias. (...)
Italia
Tempo di Vangelo non specula. Fugare le nebbie
Avvenire
(Pierangelo Sequeri) "La nebbia se n’è andata. Le cattive lingue dicono che verrà la pioggia… Non lo so, io non la vedo ancora...":nell’introduzione di papa Francesco alla preghiera dell’Angelus, c’è forse una chiave per tutto quello che abbiamo visto e ascoltato ieri a Milano. Papa Francesco ha ripreso l’immagine nell’omelia della Messa, sullo scenario affettuosamente austero di certe Annunciazioni della pittura dell’Umanesimo. Dobbiamo affrontare i tempi – ha scandito – non da spettatori che «aspettano che smetta di piovere». (...)
Vaticano
I saluti del Santo Padre dopo l'Angelus. Grazie Milano!
(a cura Redazione "Il Sismografo")
Cari fratelli e sorelle,
ieri ad Almería (Spagna) sono stati proclamati beati José álvarez-Benavides y de la Torre e centoquattordici compagni martiri. Questi sacerdoti, religiosi e laici sono stati testimoni eroici di Cristo e del suo Vangelo di pace e di riconciliazione fraterna. Il loro esempio e la loro intercessione sostengano l’impegno della Chiesa nell’edificare la civiltà dell’amore.
Vaticano
L'Angelus di Papa Francesco. "Che cosa significa camminare nella luce? Significa innanzitutto abbandonare le luci false: la luce fredda e fatua del pregiudizio contro gli altri è quella seducente e ambigua dell’interesse personale"
(a cura Redazione "Il Sismografo")

Testo dell'allocuzione del Papa - (Angelus N° 15)
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Al centro del Vangelo di questa quarta domenica di Quaresima si trovano Gesù e un uomo cieco dalla nascita (cfr Gv 9,1-41). Cristo gli restituisce la vista e opera questo miracolo con una specie di rito simbolico: prima mescola la terra alla saliva e la spalma sugli occhi del cieco; poi gli ordina di andare a lavarsi nella piscina di Siloe. Quell’uomo va, si lava, e riacquista la vista.
CNS
(Cindy Wooden) Pope Francis asked 45,000 children preparing for confirmation to promise Jesus they would never engage in bullying. Turning stern during a lively and laughter-filled encounter March 25, Pope Francis told the youngsters he was very worried about the growing phenomenon of bullying. He asked them to be silent and reflect on if there were times when they made fun of someone for how they looked or behaved. And, as a condition of their confirmation, he made them promise Jesus that they would never tease or bully anyone. (...)
Italia
Como ayer en Milán

Abc.es
 (José Francisco Serrano Oceja) Quizá lo que la Iglesia en España necesita en estos días es un poco de esa medicina integradora. La visita del Papa Francisco a Milán me ha recodado aquello que decía Emmanuel Mounier: la misión de los cristianos es salir «a cambiar la historia en vez de sermonearla». Si todos los viajes del Papa contienen una profunda carga simbólica, y un no menor relevante mensaje –y por tanto hay que estar atentos a su palabra y a sus gestos-, éste con más motivo en la actual circunstancia del pontificado. Milán, «mediolanum», tierra intermedia, es una de las pocas metrópolis europeas a las que el Papa expresamente se ha acercado, aunque sea para poco más de diez horas.(...)
Agência Ecclesia
O Papa Francisco encontrou-se hoje na Catedral de Milão com centenas de sacerdotes e membros da vida consagrada, numa iniciativa integrada na visita que está a realizar àquela arquidiocese italiana. De acordo com o serviço informativo da Santa Sé, durante o evento o Papa argentino respondeu a três questões dos participantes, a primeira relacionada com a evangelização, como preservar sempre a “alegria” e a fidelidade a essa missão. (...)
The New Times
(Kenneth Agutamba) From Washington, to Beijing and finally the Vatican, March, we can safely say, was a month of diplomacy and also confirmed that Rwanda has a very good foreign affairs agenda. The visit to the Vatican was an absolute historic moment between the Catholic Church’s spiritual General, Pope Francis and President Paul Kagame, who successfully led Rwanda’s liberation army against the Genocide to which the church is culpable. (...)
Cina
Hong Kong, la cattolica Carrie Lam vince le elezioni
(a cura  Redazione "Il sismografo")
Carrie Lam, la candidata sostenuta da Pechino, vince le elezioni e diventa il nuovo "chief executive" di Hong Kong. Secondo l'agenzia Nuova Cina, Lam si è aggiudicata più di 600 dei 1.194 grandi elettori che scelgono la carica istituzionale più alta dell'ex colonia britannica. Numero due uscente, Lam è la prima donna a diventare leader di Hong Kong.
Rome Reports
At the beginning of February, Morocco's High Council of Ulemas proposed that apostasy should no longer be considered a criminal offense. This Council has no executive or legislative powers, but its statement reflects a firm tone with respect to its position on fundamentalism. Adnane Mokrani - Pontifical Institute for Arabic and Islamic Studies. "The opinion of this Council has no effective value, but it can help promote a certain openness. It can also be considered a message to fundamentalists who do not believe in reform and want to keep old laws without a critical spirit.” (...)
(es) Pontificio Instituto de Estudios Árabes: El mundo musulmán da señales de cambio
Agência Ecclesia
O Papa Francisco criticou hoje em Milão a atual cultura social submetida ao poder do “dinheiro” e que permite “que a vida quotidiana de tantas famílias seja manchada pela precariedade e pela insegurança”. Durante a missa integrada no programa da visita que promoveu este sábado à arquidiocese italiana, o Papa argentino frisou que "tudo parece hoje uma questão de cifrões”, e no meio desse contexto “especula-se sobre a vida, sobre o trabalho, sobre a família, especula-se sobre os pobres e os migrantes, sobre os jovens e o seu futuro”. (...)
Italia
Scola dopo la visita di Francesco. «Ecco perché il popolo ama questo Papa»
Avvenire
"Il milione di persone radunato per la Messa a Monza, le oltre 500mila nelle celebrazioni milanesi e lungo i 100 chilometri percorsi da papa Francesco nella sua giornata dicono dell’amore della gente per questo Pontefice". È la prima impressione a caldo del cardinale Angelo Scola, arcivescovo di Milano, al termine della lunga giornata milanese di papa Francesco. (...) 
Italia
Il cardinale Müller battezza il nuovo pub
Il Tirreno
(Giovanna Mezzana) In Maremma arriva un cardinale – Gerhard Ludwig Muller, un pilastro della Chiesa a livello mondiale, attuale prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede – e suggellerà il nuovo corso del Kulmbacher Platz. Lo storico locale – grossetano nella location ma bavarese nello stile e in cucina – sta per cambiare nome: da Kulmbacher Platz a Bierstadel. (...)
Italia
Cavalieri di Malta. La replica del portavoce dell'Ordine
Settimo Cielo - L'Espresso
Caro Magister, il suo articolo “Cavalieri di Malta. Il mistero di quei 30 milioni di franchi svizzeri” del 23 marzo contiene una serie di affermazioni che non corrispondono alla realtà dei fatti. Nello specifico. Per revocare dalla carica un membro del governo dell’Ordine di Malta, è obbligatoria l’approvazione dei due terzi dei membri del governo stesso. L’articolo 169 del Codice dell’Ordine prevede infatti che: (...)
Zenit
(Salvatore Cernuzio) Il cardinale, nunzio a Damasco, prende possesso di Santa Maria delle Grazie alle Fornaci. «La comunità internazionale non si accorge delle atrocità nel Paese»; «il Papa pronto per un viaggio, ma ora è un rischio». «A chi dice che l'inferno non esiste vorrei dire di venire in Siria e si renderà conto di cosa sia l’inferno...». Contrae il volto e socchiude gli occhi il cardinale Mario Zenari, porpora creata da Francesco nel Concistoro del novembre 2016, pronunciando queste parole. La sua non vuole essere una frase ad effetto, anzi il porporato veneto non sa neanche più trovare le espressioni adatte a descrivere il suo stato d’animo nel vivere quotidianamente l’orrore che il Paese mediorientale sperimenta da circa sei anni. Cadaveri di bambini morti in strada, bombardamenti, kamikaze, «notizie dei Tg che parlano ogni giorno di 70 morti, di 40 morti...», poi «macchie di sangue, anzi pozzanghere di sangue», racconta Zenari a Vatican Insider che lo incontra a Santa Maria delle Grazie alle Fornaci, parrocchia a pochi passi da San Pietro della quale ha preso possesso nel pomeriggio di ieri.  (...)
elsiglodetorreon.com.mx
En su trabajo pastoral, el obispo de la Diócesis Chilpancingo-Chilapa, Salvador Rangel Mendoza, ha dialogado con varios grupos de la delincuencia organizada, a quienes les ha pedido por la paz y tranquilidad en Guerrero. En entrevista, el prelado indicó que se ha visto obligado a acudir a estos encuentros para pedir que dejen en paz a algunos sacerdotes o catequistas a quienes los hostigan o amenazan. (...)
Vaticano
La settima di Papa Francesco dal 19 al 25 marzo. "Quante volte abbiamo confuso unità con uniformità? O quante volte abbiamo confuso pluralità con pluralismo? In entrambi i casi ciò che si cerca di fare è ridurre la tensione e cancellare il conflitto o l’ambivalenza a cui siamo sottoposti in quanto esseri umani"
(a cura Redazione "Il sismografo")
Domenica 19 marzo 2017
L'Angelus di Papa Francesco
- "Questo tempo di Quaresima è l’occasione buona per avvicinarci a Lui, incontrarlo nella preghiera in un dialogo cuore a cuore, vedere il suo volto nel volto di un fratello o di una sorelle sofferente"
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Il Vangelo di questa domenica, terza di Quaresima, ci presenta il dialogo di Gesù con la Samaritana (cfr Gv 4,5-42). L’incontro avvenne mentre Gesù attraversava la Samaria, regione tra la Giudea e la Galilea, abitata da gente che i Giudei disprezzavano, ritenendola scismatica ed eretica. Ma
proprio questa popolazione sarà una delle prime ad aderire alla predicazione cristiana degli Apostoli.
Agência Ecclesia
O Papa visitou hoje os reclusos do Estabelecimento Prisional de São Vitor, o maior centro de detenção da cidade de Milão, numa iniciativa inserida na visita que efetuou à arquidiocese local. De acordo com a Rádio Vaticano, durante a iniciativa, Francisco “percorreu os diversos setores da prisão”, incluindo um “pavilhão onde se encontram as mulheres detidas com filhos pequenos”. O Papa argentino almoçou com cerca de 100 detidos, de “diversas nacionalidades e religiões, que aguardam sentença definitiva”, incluindo “algumas reclusas latino americanas” e disse “sentir-se em casa”. (...)
L'Osservatore Romano
Il Pozo de Cantavieja, il Barranco del Chisme, il Pozo de la Lagarta, i cimiteri di Barjia e di Almería sono stazioni di una moderna «via crucis di passione simile a quella di Gesù». Si tratta dei luoghi dell’Andalusia dove hanno trovato il martirio don José Álvarez-Benavides y de la Torre e altri 114 compagni della diocesi di Almería, tra il 1936 e il 1938, «quando in Spagna si scatenò contro la Chiesa, i suoi ministri e i suoi fedeli, la grande persecuzione». Le loro vite e la loro testimonianza sono state ricordate sabato mattina, 25 marzo, dal cardinale Angelo Amato, che ha presieduto la messa di beatificazione, in rappresentanza del Papa, al centro congressuale Aguadulce - Roquetas de Mar.
Vatican Insider
(Domenico Agasso jr) Il Papa chiude la giornata milanese a San Siro incontrando i giovani cresimati. Ai genitori: «Giocate di più con i vostri figli». Il suo non è «solo» un appello, è una richiesta di promessa al Signore e al Pontefice per sconfiggere «questo fenomeno brutto». Papa Francesco chiede a gran voce ai giovani dell'Arcidiocesi di Milano: «Per favore, non praticate il bullismo e impedite che avvenga!». Lo invoca nel tardo pomeriggio incontrando i ragazzi cresimati allo Stadio Giuseppe Meazza-San Siro, ultimo appuntamento della sua visita pastorale a Milano di oggi, 25 marzo 2017.

Agência Ecclesia
O Papa esteve hoje com dezenas de milhares de jovens em Milão, num estádio de San Siro lotado com 78 mil pessoas, para um evento inserido no programa da visita de Francisco à arquidiocese local. Durante a iniciativa, marcada pela música, pela dança e por um enorme entusiasmo dos mais novos, o Papa argentino dialogou com jovens recém-crismados, respondeu a algumas perguntas e deixou-lhes um pedido num tempo em que crescem os casos de ‘bullying’ entre os mais-novos, para que prometam a Deus dizer não à violência e aos confrontos uns com os outros. (...)
Uruguay
Los obispos compartieron su primera Asamblea Plenaria del año
Conferencia Episcopal del Uruguay
Los obispos celebraron del 20 al 24 de marzo, en Florida, su primera Asamblea Plenaria ordinaria de este año. En el marco de la Asamblea analizaron, de la mano de expertos, la realidad de la sociedad uruguaya, compartieron la penosa situación de Venezuela, abordaron temas atinentes a la vida de la Iglesia y a la formación de sacerdotes y laicos. Así mismo avanzaron en los preparativos para el Sínodo de Jóvenes y Vocaciones y  para la visita que todos los obispos del país le realizarán en el mes de noviembre al Papa Francisco (...)
Agência Ecclesia
O arcebispo de Milão acolheu hoje o Papa Francisco, que está de visita à arquidiocese italiana, com um “presente” especial: um projeto de 55 casas restauradas e doadas a famílias mais carenciadas da região. “Queremos aferecer este presente ao Papa”, salientou D. Angelo Scola, que assumiu esta iniciativa também como "símbolo duradouro" do Jubileu da Misericórdia que o Papa Francisco promoveu ao longo de 2016. (...)
Malawi
Pope’s food distribution rolled out in hunger stricken Malawi
Nyasa Times
The Episcopal Conference of Malawi (ECM) through its relief and development arm, Catholic Development Commission in Malawi (CADECOM) has embarked on food distribution exercise in all the eight dioceses in the country. His Holiness Pope Francis donated $500 000 (about 365 Million Malawi Kwacha) to the hunger stricken families in Malawi who were affected by the dry spell. (...)
Prensa Latina
El papa Francisco se dio un baño de multitudes durante su primera visita a la arquidiócesis de Milán, donde fue acogido con desbordante entusiasmo en cada uno de los momentos del programa. Inmediatamente después de arribar al aeropuerto internacional de Malpensa, el Sumo Pontífice se dirigió a las 'Casas Blancas' de vía Salomone, una suerte de gueto asentado en un conjunto de edificios populares construidos en 1977, con 477 apartamentos habitados por más de mil personas. (...)
È salito a 66 morti il tragico bilancio di uno dei naufragi nel Mediterraneo di cui si è avuta notizia ieri, quello al largo della costa libica. È rimasto di 11 migranti morti, invece, il bilancio di un’altra tragedia nel tratto di mare tra la Turchia e la Grecia, secondo la testimonianza di nove persone salvate nel Mar Egeo, che hanno raccontato di essere state imbarcate sullo stesso gommone. Due presunti scafisti sono stati arrestati dalla polizia turca. Una tristissima conta di vite umane spezzate in un dramma che non conosce fine.
Corriere della Sera
Prima visita pastorale alla diocesi ambrosiana. Accoglienza calorosa alle Case Bianche, poi l’Angelus in piazza Duomo davanti a centomila persone, qualche malore per il caldo. A San Vittore il pranzo con i detenuti: «Con voi mi sento a casa». La messa a Monza e l’incontro con i cresimandi a San Sito: «Non siate bulli e fate che non accada mai».  Il nebiun dell’alba, che aveva accolto l’aereo del Papa a Linate, ha lasciato il posto a una splendida giornata di sole. Tempo ideale per la prima visita pastorale di papa Francesco a Milano (...)
Confini
(Pierluigi Mele) Quali sono i possibili sviluppi del grande caos siriano? Ne parliamo, in questa intervista, con Marina Calculli. Marina Calculli, è politologa e specialista di Medioriente presso il St Antony’s College dell’Università di Oxford e all’Istituto Universitario L’Orientale di Napoli. Ha pubblicato: Esilio Siriano (con Shady Hamadi) e Terrore Sovrano (con Francesco Strazzari). Lo scenario siriano è sempre più complicato. Come stanno procedendo colloqui di pace, sulla Siria, ad Astana in Kazakistan?  (...)
Repubblica.it
"La Chiesa deve aprirsi anche ai non credenti". Sui giovani: "Sono sottoposti a zapping continuo, è nostro dovere aiutarli a capire". A San Siro ricorda ai genitori che "I bambini ci guardano". Bergoglio nelle case popolari di via Salomone ospite di una famiglia di musulmani. Folla e malori in Duomo, poi la grande messa nel parco di Monza. Pranzo e siesta con i detenuti di San Vittore. Gli ultimi, i sofferenti, i dimenticati delle periferie, i carcerati e i migranti, il popolo dei fedeli. Per loro Papa Francesco è a Milano. Per dire con forza di "abbracciare i confini (...)
FM
Monseñor Nel Beltran Santamaría, Obispo Emérito de Sincelejo propuso que los colombianos, la iglesia y el Estado deberían comenzar conversaciones con las bandas criminales de origen paramilitar. “Los colombianos la Iglesia y el Estado, tendríamos que dar pasos para comenzar un diálogo y una conversación con los paramilitares”, afirmó el Obispo. El Obispo indicó que estos grupos armados estarían dispuestos a que se inicien diálogos con el Gobierno, “que los paramilitares están sentados, eso significa que quieren dialogar a su modo“, afirmó. (...)
Il Sismografo
Monitoraggio del web: sabato 25 marzo 2017
(a cura Redazione "Il sismografo")
(1) Attività del Santo Padre/Santa Sede
Milano  - Visita pastorale del 
Santo Padre Francesco  
Incontro con i residenti del Quartiere Forlanini - Case Bianche. "La Chiesa ha sempre bisogno di essere restaurata"
"Entro in Milano come sacerdote. Il sacerdozio, è dono di Cristo, ma tessuto da voi"

Saluto del Santo Padre
(Testo)
Visita pastorale del Santo Padre Francesco all’Arcidiocesi di Milano: Incontro con i sacerdoti e i consacrati nel Duomo
"Quante volte abbiamo confuso unità con uniformità? (...) O quante volte abbiamo confuso pluralità con pluralismo? (...) In entrambi i casi ciò che si cerca di fare è ridurre la tensione e cancellare il conflitto o l’ambivalenza a cui siamo sottoposti in quanto esseri umani."
***
Risposte del Santo Padre

Mondo
(a cura Redazione "Il sismografo")
"In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita e i suoi discepoli lo interrogarono: «Rabbì, chi ha peccato, lui o i suoi genitori, perché sia nato cieco?». Rispose Gesù: «Né lui ha peccato né i suoi genitori, ma è perché in lui siano manifestate le opere di Dio. Bisogna che noi compiamo le opere di colui che mi ha mandato finché è giorno; poi viene la notte, quando nessuno può agire. Finché io sono nel mondo, sono la luce del mondo».
Detto questo, sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò il fango sugli occhi del cieco e gli disse: «Va’ a lavarti nella piscina di Sìloe», che significa “Inviato”. Quegli andò, si lavò e tornò che ci vedeva.
DOMENICA 26 MARZO 2017